Raftul cu initiativa Book Archive

Italian

Commento allo Zarathustra by Sossio Giametta

By Sossio Giametta

Show description

Read or Download Commento allo Zarathustra PDF

Best italian books

La contessa di ricotta

Roma, Nottetempo, 2009, octavo brossura con copertina illustrata, pp. 127 con una tavola fotografica nel testo.

Italian & Basics: Alles, was man braucht für das dolce vita zu Hause

Fan der italienischen Küche? emblem! Fan von uncomplicated cooking & uncomplicated baking, den absoluten fundamentals fürs Kochen und Backen mit Spaß? Benvenuto! Nach simple cooking und uncomplicated baking kommt jetzt l. a. dolce vita: Italienische Lieblingsrezepte fuer die Urlaubsstimmung zu Hause. Ferienlektuere inclusive witzige tales ueber die Basic-Zutaten wie Pasta, Reis, Olivenoel und Kaese, Vino und coffee.

Extra info for Commento allo Zarathustra

Sample text

Nient'altro avviene con questa parabola di Nietzsche-Zarathustra del cammello, del leone e del fanciullo. Ma anche se il processo che è alla base della parabola fa parte dell'esperienza comune, comune non è, per immagini, lingua e stile, la parabola stessa. Essa si segnala quindi, se così si può dire, per la "sceneggiaturà'. Anzitutto per i suoi elementi forti, i suoi simboli o emblemi, che si potrebbero dire ome­ rici, dato che rientrano in una visione elementare ed eroica come quella di Omero, anche se sono d'altra parte troppo nietzschiani e giocati troppo nietzschianamente per poter appartenere a chiunque altro che a Nietzsche; poi per la sua lingua, schietta, maschia, classica, e il suo stile, al quale conviene - volendo scegliere un solo qualificativo - laggettivo "potente".

Ma lo scandalo di Nietzsche ha anche un'altra ragione. Egli sentiva che questa scoperta lo esponeva, lo danneggiava, lo consumava nella sua migliore umanità, lo chiudeva in una solitudine ermetica. Essa è infatti distruttiva come nessun'altra, essendo contraria al valore del­ l'uomo come fine nella natura. Nietzsche ne fu affascinato come lo scoiattolo dal serpente che lo fissa per paralizzarlo e divorarlo. E ve­ ramente egli fu da essa distrutto e divorato. Anche perché, essendo Parte prima 2 1 nel profondo poeta e non filosofo, aveva del poeta il senso panico e la "manià' e non del filosofo il "flegmà'.

Si appigliano agli zuccherini e si ridono della loro puerilità in questo: pendono dalla loro pagliuzza di vita e si ridono del loro essere ancora appesi a un fùo di paglia. La loro saggezza suona: «Un pazzo, chi continua a vivere, ma così pazzi siamo noi! ». Ci sono poi quelli che dicono che la vita non è che dolore, ma non si decidono ad abbandonarla, e quegli altri che dicono che non bisogna far figli, perché così si generano degli infelici, e quelli infine che si sdilinquiscono nella pietà o in pensieri e parole di pietà: «Prendete, prendete tutto», dicono, in realtà per alleggerirsi non dei beni ma delle responsabilità, perché non offrono quel che hanno ma quel che sono.

Download PDF sample

Rated 4.77 of 5 – based on 32 votes