Raftul cu initiativa Book Archive

Italian

Dizionario Enciclopedico delle Scienze del Linguaggio by Ducrot, Oswald; Tzvetan Todorov; G. Caravaggi ed., G.C.

By Ducrot, Oswald; Tzvetan Todorov; G. Caravaggi ed., G.C. Lepschy, prefaz.

Show description

Read or Download Dizionario Enciclopedico delle Scienze del Linguaggio PDF

Similar italian books

La contessa di ricotta

Roma, Nottetempo, 2009, octavo brossura con copertina illustrata, pp. 127 con una tavola fotografica nel testo.

Italian & Basics: Alles, was man braucht für das dolce vita zu Hause

Fan der italienischen Küche? emblem! Fan von simple cooking & uncomplicated baking, den absoluten fundamentals fürs Kochen und Backen mit Spaß? Benvenuto! Nach uncomplicated cooking und easy baking kommt jetzt los angeles dolce vita: Italienische Lieblingsrezepte fuer die Urlaubsstimmung zu Hause. Ferienlektuere inclusive witzige tales ueber die Basic-Zutaten wie Pasta, Reis, Olivenoel und Kaese, Vino und coffee.

Extra info for Dizionario Enciclopedico delle Scienze del Linguaggio

Sample text

E il chozjain, è il barin, e tutti gli altri devono fare la sua volontà». Come i più, alla partenza avevo previsto di delineare un ritratto di Ramzan Kadyrov, con la sua violenza, la sua incultura, il suo cinismo e le sue stravaganze, le sue innumerevoli auto di lusso, i suoi cavalli da corsa e la sua decina di donne, il suo zoo privato e il suo parco acquatico, la sua passione per il biliardo e per la boxe, le sue palestre, che usa anche come stanze della tortura; di descrivere quella sorta di bolla euforica di successo nella quale vivono lui e la sua cerchia, muovendosi in un paese di cui sembrano avere una visione tanto illusoria quanto obiettiva.

Facciamo tutto ciò che è stato indicato dal nostro primo presidente, oggi realizziamo tutto il suo programma, lo portiamo alla sua logica con- I 02 JONATHAN LITTELL clusione». Quel «programma» comprende, certo, la repressione implacabile dei combattenti fondamentalisti e degli oppositori, ma ha anche degli aspetti «positivi». Kadyrov - è innegabile - gode di una certa legittimità sociale; benché sia grossolanamente enfatizzata dalle autorità, benché non sia possibile sapere quanto si estenda oltre i confini del suo clan, del suo teip, e sia impossibile valutarla nel quadro di un sistema politico che non conosce né elezioni, né sondaggi, né libera stampa, e in cui qualunque oppositore dichiarato viene minacciato, torturato o ucciso, questa legittimità esiste, e Kadyrov fa di tutto per rafforzarla.

Il terrore, la ricostruzione, la cooptazione e l'Islam sono invece i pilastri angolari. Sembrano solidi, Ramzan ne è fiero, se ne vanta. Ma ognuno è per certi versi minato al suo interno. Certo, il terrore serve solo a creare nuovi nemici, a spingere nuove generazioni ad «andare nella foresta»; quanto allo sviluppo economico, affonda nell'immensa palude della corruzione; la cooptazione costringe numerosi ex indipendentisti a partecipare anch'essi alla repressione dei loro vecchi compagni d'armi, e il rinnovamento islamico si traduce per lo più in una guerra larvata contro la modernità e soprattutto contro lo status sociale delle donne.

Download PDF sample

Rated 4.94 of 5 – based on 41 votes