Raftul cu initiativa Book Archive

Italian

Il filo che brucia by Jeffery Deaver

By Jeffery Deaver

Show description

Read Online or Download Il filo che brucia PDF

Similar italian books

La contessa di ricotta

Roma, Nottetempo, 2009, eightvo brossura con copertina illustrata, pp. 127 con una tavola fotografica nel testo.

Italian & Basics: Alles, was man braucht für das dolce vita zu Hause

Fan der italienischen Küche? emblem! Fan von easy cooking & easy baking, den absoluten fundamentals fürs Kochen und Backen mit Spaß? Benvenuto! Nach simple cooking und simple baking kommt jetzt los angeles dolce vita: Italienische Lieblingsrezepte fuer die Urlaubsstimmung zu Hause. Ferienlektuere inclusive witzige tales ueber die Basic-Zutaten wie Pasta, Reis, Olivenoel und Kaese, Vino und coffee.

Extra info for Il filo che brucia

Sample text

Doveva incontrare qualcuno, così pensano gli uomini di Diaz. Ma il tempo di far appostare gli uomini, e lui se n’era bello che andato. » Dance aggiunse che il capo di Diaz, un funzionario di alto grado, si sarebbe occupato delle indagini. » Sì, incoraggiante, pensò Rhyme, ma si sentiva anche un po’ frustrato. Essere sul punto di acchiappare la preda, ma avere poi così poco controllo sul caso… Si rese conto che respirava a un ritmo accelerato. Stava riflettendo sull’ultima volta che lui e l’Orologiaio si erano affrontati: Logan aveva fregato tutti.

Bastava schiacciare qualche tasto. » Il supervisore fece i pochi passi che lo separavano dal computer del tecnico e digitò i comandi che sapeva a memoria. Niente. I voltimetri erano alla fine del verde. Vicini al giallo. �Cattivo segnale» borbottò qualcuno. » II supervisore tornò di corsa alla sua scrivania e si lasciò andare di peso nella sua sedia girevole. Il bicchiere di caffè con gli atleti greci e la barretta di cerali finirono a terra. Non se ne accorse nemmeno. E poi cadde un altro pezzo del domino.

Sicuro che te la senti, Lincoln? » �D’accordo, volevo solo capire. Ti ricordi che viene Arlen Kopeski? » Il nome era familiare, ma gli lasciava in bocca un vago sapore fastidioso. » �Quello del comitato per i diritti dei disabili. » Rhyme si ricordava in modo confuso una qualche telefonata. Se non si trattava di un caso, era raro che prestasse molta attenzione al rumore che lo circondava. �Hai detto oggi. » �Già, ho proprio bisogno di un premio. Che ci faccio? Un fermacarte? Conosci qualcuno che abbia mai usato un fermacarte?

Download PDF sample

Rated 4.05 of 5 – based on 31 votes