Raftul cu initiativa Book Archive

Italian

L'errore di Platone. Biopolitica, linguaggio e diritti by Antonino Pennisi

By Antonino Pennisi

Show description

Read Online or Download L'errore di Platone. Biopolitica, linguaggio e diritti civili in tempo di crisi PDF

Best italian books

La contessa di ricotta

Roma, Nottetempo, 2009, eightvo brossura con copertina illustrata, pp. 127 con una tavola fotografica nel testo.

Italian & Basics: Alles, was man braucht für das dolce vita zu Hause

Fan der italienischen Küche? brand! Fan von simple cooking & uncomplicated baking, den absoluten fundamentals fürs Kochen und Backen mit Spaß? Benvenuto! Nach easy cooking und simple baking kommt jetzt l. a. dolce vita: Italienische Lieblingsrezepte fuer die Urlaubsstimmung zu Hause. Ferienlektuere inclusive witzige tales ueber die Basic-Zutaten wie Pasta, Reis, Olivenoel und Kaese, Vino und coffee.

Extra resources for L'errore di Platone. Biopolitica, linguaggio e diritti civili in tempo di crisi

Sample text

I comportamenti più intelligenti, l’estensione dell’organizzazione sociale, la comparsa delle prime culture simboliche e religiose, quindi, anziché aumentare le possibilità di sopravvivenza sembrano, di fatto, averle diminuite. Gli scimpanzé, che da tre milioni di anni vivono pressoché immutati, hanno visto succedersi come compagni di strada tanti cugini sempre più intelligenti ma sempre meno resistenti: genio e sregolatezza! Naturalmente si potrebbe obiettare che con il sapiens linguistico tutto cambierà, che si tratta in fondo di una specie bambina (da duecentomila a cinquantamila anni, a seconda di cosa si intende per «origine del linguaggio») di cui è impossibile stabilire a priori quanto vivrà solo in base ad una storia retroattiva dei suoi predecessori, ecc.

Si tratta infatti di specie che non acquisiscono apprendimento o ne acquisiscono pochissimo. In compenso presentano una rigidità genetica che le esìme, appunto, da qualsiasi sforzo creativo. Insomma sanno sempre cosa fare, ma in ambienti a loro consueti e in situazioni stereotipate. Non sono, al contrario, capaci di mostrare forme di adattamento a situazioni nuove che turbano l’ambiente. Da un punto di vista evolutivo, quindi, il comportamento stenotopico può anche rivelarsi vincente: in contesti a scarsissima variazione ambientale la rigidezza dei comportamenti e la loro determinazione a priori permette di ottenere il massimo vantaggio col minimo sforzo.

La sua intrinseca ambivalenza arriva spesso al punto da farci sostenere opinioni e adottare deliberazioni esattamente opposte a quelle che converrebbero all’intera comunità e, quindi, anche a noi stessi. Il caso tutto italiano della resistenza a garantire i diritti civili per qualsiasi forma di sessualità non riproduttiva o per la razionale gestione dell’immigrazione, di cui avremmo un disperato bisogno, è un esempio locale di un principio universale. Remare contro i diritti civili significa remare contro le istanze naturalistiche.

Download PDF sample

Rated 4.67 of 5 – based on 35 votes