Raftul cu initiativa Book Archive

Italian

Max Weber. Il politico, lo scienziato, il filosofo by Karl Jaspers

By Karl Jaspers

Show description

Read or Download Max Weber. Il politico, lo scienziato, il filosofo PDF

Similar italian books

La contessa di ricotta

Roma, Nottetempo, 2009, octavo brossura con copertina illustrata, pp. 127 con una tavola fotografica nel testo.

Italian & Basics: Alles, was man braucht für das dolce vita zu Hause

Fan der italienischen Küche? brand! Fan von easy cooking & simple baking, den absoluten fundamentals fürs Kochen und Backen mit Spaß? Benvenuto! Nach uncomplicated cooking und easy baking kommt jetzt l. a. dolce vita: Italienische Lieblingsrezepte fuer die Urlaubsstimmung zu Hause. Ferienlektuere inclusive witzige tales ueber die Basic-Zutaten wie Pasta, Reis, Olivenoel und Kaese, Vino und coffee.

Additional info for Max Weber. Il politico, lo scienziato, il filosofo

Example text

Nessuna menzione ho fatto invece di quei paesi sui quali queste ripercussioni sono state trascurabili. Perciò il lettore troverà qui un accenno all’Egitto, ma non al Giappone; più notizie sull’Irlanda che sulla Bulgaria, più sull’America Latina che sull’Africa. Ciò, naturalmente, non significa che la storia dei paesi e dei popoli non menzionati in questo libro sia meno interessante o importante di quella dei paesi e dei popoli che vi sono citati. Se il libro presenta un carattere principalmente europeo, o più precisamente franco-britannico, è perché nel periodo in esame il mondo – o almeno gran parte di esso – venne trasformato partendo da una base europea, o piuttosto franco-britannica.

I prodotti di altri climi erano rarità che confinavano col lusso, tranne forse per lo zucchero, il principale alimento importato dai tropici. In Inghilterra, il paese certamente più progredito, il consumo medio individuale, negli anni immediatamente successivi al 1790, era di 14 libbre. Ma anche lì, il consumo medio di tè, nell’anno della Rivoluzione Francese, fu solo di 1,16 libbre pro capite, poco più di un’oncia al mese. Qualche progresso c’era stato per i nuovi prodotti importati dalle Americhe o da altri paesi tropicali.

Non si scorgevano ancora, è vero, i segni di quella rivolta contro l’Occidente, estesa a tutto il mondo, che domina la metà del secolo XX. Solo nei paesi islamici possiamo osservare le prime fasi di quel processo per cui i popoli conquistati dall’Occidente ne hanno adottato le idee e le tecniche per poi usarle contro di esso: sono le prime riforme interne occidentalizzanti, attuate in seno all’Impero turco dopo il 1830, e soprattutto la carriera oscura e significativa di Mohammed Ali in Egitto.

Download PDF sample

Rated 4.19 of 5 – based on 28 votes